Gucci Mane esce dal carcere e fa il panico

Ancora Atlanta, ancora trap. La storia di Gucci Mane.

Il lockdown ha fermato il mondo dell’industria musicale e anche noi della redazione di Overground siamo rimasti intrappolati ad Atlanta, capitale dello stato della Georgia e ormai della trap mondiale.

Il personaggio che andremo ad analizzare oggi è stato, è e sempre sarà un punto di riferimento per questo genere musicale. L’autodefinito più volte Trap God che quasi nessuno sembra aver contestato: Gucci Mane

Radric Delantic Davis nasce nel 1980 nella cittadina di Birmingham, nello stato Alabama, che lascerà poi per Atltanta nove anni dopo.

Gucci è riuscito ad affermarsi grazie alla sua personalità dirompente ed è sicuramente uno dei rapper più prolifici al mondo, dato che dal 2005 in poi ad oggi il Trap God è riuscito a rilasciare ben 14 album e 74 mixtape nonostante le numerose condanne che lo hanno portato a scontare pene in carcere e a rimanere quindi lontano dalla sala di registrazione.

Il suo primo progetto ufficiale intitolato Trap House viene pubblicato nel 2005. La traccia Icy, in collaborazione con Young Jeezy, rappresenta l’inizio dei guai per Mr. Davis.

I due rapper, a causa di una diatriba sui diritti di tale brano, si allontanarono e Young Jeezy pubblicò un dissing dove prometteva di dare 10mila dollari a chi gli avrebbe portato l’iconica collana rappresentante un cono gelato di Gucci. Il 19 maggio 2005 cinque uomini fecero irruzione a casa di Gucci tentando di derubarlo, il quale si difese sparando. Pochi giorni dopo il cadavere di Henry Clark III, conosciuto come Pookie Lock, fu ritrovato in una scuola vicino l’abitazione di Davis e lui si consegnò alle autorità affermando di aver sparato all’uomo per autodifesa. Pochi giorni dopo, in concomitanza con l’uscita del suo primo progetto ufficiale, Gucci riottenne la libertà pagando 100 mila dollari di cauzione uscendo il 24 maggio dal carcere di Dekalb (la stessa contea di cui è originario 21 Savage, ricordate?).

Come siamo abituati a vedere, però, le noie legali per i ragazzi di Atlanta sono sempre dietro l’angolo e a giugno dello stesso anno Gucci fu accusato da un promoter dell’etichetta per cui era sotto contratto, la “Cat Records”, di aggressione. Secondo la ricostruzione, Gucci colpì ripetutamente l’uomo con una stecca da biliardo e il giudice lo condannò ad altri 6 mesi di carcere e a pagare le spese mediche.

Dopo l’ennesimo rilascio Gucci riesce a rimanere in libertà per qualche anno ma nel settembre 2008 finisce nuovamente in tribunale. A causa del suo primo arresto Mr.Davis avrebbe dovuto compiere 600 ore di lavori socialmente utili delle quali però ne scontò solo 25 perché “troppo impegnato a lavorare sulla sua musica”.

Trascorsi altri 6 mesi nel carcere di Fulton e riottenuta la libertà Gucci torna a lavorare a pieno regime ma viene poco dopo rimesso in carcere, ma questa volta dietro le sbarre decide di rilasciare il suo primo progetto ufficiale sotto major e nel dicembre 2009 esce“The State vs Radric Davis” firmato Warner.

Dal dicembre 2009 Mr. Davis è stato ripetutamente condannato per reati come aggressione, guida spericolata, possesso di sostanze stupefacenti e molto altro ancora.

L’avvenimento che sembrava poter porre fine alla sua carriera definitivamente avvenne a settembre 2013, quando durante una perquisizione furono trovate in possesso del trapper due armi da fuoco cariche possedute in maniera irregolare.

La condanna poteva raggiungere una pena massima fino a 20 anni ma Gucci patteggiò per ridurre la pena e dichiarandosi colpevole riuscì a trascorrere “solamente” 3 anni in carcere, uscendo dal penitenziario di Haute il 26 maggio 2016.

Alla sua uscita, però, quello che sconvolse tutti non furono altre uscite musicali o reati ma la sua trasformazione fisica.

Gucci apparve in video per la prima volta dopo i 3 anni in carcere nel video del suo “First Day Out”, dove sembrava irriconoscibile, avendo perso diversi chili passando dall’essere sovrappeso al presentarsi  sulla scena con un fisico invidiabile.

Nell’ultimo periodo Gucci Mane sta sfruttando la sua immagine per promuovere artisti emergenti che ha messo sotto contratto come Foogiano e Pooh Shiesty. La sua etichetta The New 1017 sta portando grandi risultati e il 16 ottobre scorso è stato pubblicato un mixtape che coinvolge l’intero roster dell’etichetta.

Gucci ora sta per diventare padre e recentemente ha pubblicato una sua auto-biografia dove spiega in che modo è riuscire a cambiare in maniera così radicale e ottenere il meritato e agognato successo.

-Luca Sketch


Over Ground shop, il tuo negozio preferito di Streetwear a Roma , si trova a Roma in via Massaciuccoli 79. Trattiamo streetwear made in Italy, ecco alcuni brand che puoi trovare da noi: Iuter, Propaganda, Octopus , Doomsday, Bohemien, Usual ed altri.
Felpe Octopus, felpe Doomsday, felpe Usual ma anche t shirt Bohemien, t shirt Iuter , t shirt streetwear di brand indipendenti, collaborazioni speciali ed accessori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *